logo-liberarte-re

Tutti gli appuntamenti

« Dicembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

LINK

frati

Notizie, informazioni e curiosità sul portale dei frati minori cappuccini dell'Emilia-Romagna.

Newsletter

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - Non sei ancora iscritto alla nostra newsletter? Che cosa aspetti? Bastano pochi clic e sarai sempre informato su tutte le nostre iniziative...

LIBERARTE - N. 1 - Luglio 2009

In un momento storico caratterizzato da quella che è stata definita, con accezione spesso negativa, la civiltà dell'immagine, stupisce osservare che dal mondo della cultura arriva un'inversione di tendenza: viene ribaltata la struttura tradizionale del prodotto culturale che poneva in primo piano le forme espressive (come il cinema o il teatro) a discapito dei contenuti. Questo nuovo, rivoluzionario, format culturale è il festival, che si è diffuso in Italia a partire dalla fine degli anni Novanta e che punta sul significato prima del significante, entrando nel cuore della letteratura, della filosofia, della scienza, e persino della teologia!In molti si interrogano…
Se confrontiamo i dipinti a soggetto francescano conservati nei conventi emiliani con le storie di San Francesco dipinte della chiesa superiore di Assisi si coglie una profonda differenza di temi fi gurativi.Giotto aveva raffi gurato alcuni dei passaggi chiave della storia del Santo, dalla sua conversione, ai miracoli che ne attestavano già in vita il suo rapporto diretto col Divino, con una capacità immaginativa altamente poetica e nello stesso tempo incisiva, mentre i soggetti raffi gurati nei dipinti di qualche secolo successivi sono ridotti a pochi temi soltanto: vi troviamo l'estasi che ha preceduto il ricevimento delle stimmate e l'attimo…
Riportiamo di seguito alcune rifl essioni che ci inviteranno a cogliere la dimensione letteraria e poetica del "Cantico delle Creature", il testo più noto di Francesco d'Assisi (per una descrizione sommaria vedi pag.5). Non siamo forse più abituati a pensare al Cantico delle Creature di Francesco d'Assisi come a una poesia, ma esso è anzitutto ed essenzialmente ciò. Non è un caso che tutti i manuali di storia della letteratura italiana lo pongano tra i primi esempi di scritti poetici in lingua volgare.Francesco, il cantore dell'amore di Dio, conia questo bellissimo testo utilizzando una lingua nuova, una lingua che non…
La mostra "Qui Francesco" ospiterà l'opera del Guercino "S. Francesco che riceve le stigmate" Gli esordiGiovanni Battista Barbieri nasce a Cento (Fe) nel 1591,da una famiglia modesta , che asseconda molto presto le manifeste attitudini artistiche del ragazzo, dandogli modo di apprendere le prime cognizioni tecniche della pittura nelle botteghe di alcuni artisti locali. Fra questi spicca il nome di Giovanni Battista Cremonini. Ma poiché la più grande maestra è la passione, il Guercino adolescente ne ha una che visita spesso: è la pala d'altare, rappresentante la "Madonna con i santi Francesco e Giuseppe", nella chiesa dei Cappuccini di Cento,…
La vita del Santo attraverso gli affreschi della Basilica Superiore di Assisi.I Musei Civici di Reggio Emilia partecipano alle celebrazioni del Festival Francescano con l'ideazione di un percorso che all'interno della Galleria Fontanesi attraversa i secoli della storia dell'arte reggiana mettendo a disposizione del pubblico le numerose opere che testimoniano in città il radicato spirito di devozione popolare verso la figura di San Francesco e l'ordine da lui fondato. Così dall'affresco della seconda metà del XV secolo che raffi gura la Madonna tra i Santi Francesco e Ludovico da Tolosa e due opere di carità che richiama il tema dell'elemosina,…
I Musei Civici di Reggio Emilia partecipano alle celebrazioni del Festival Francescano con l'ideazione di un percorso che all'interno della Galleria Fontanesi attraversa i secoli della storia dell'arte reggiana mettendo a disposizione del pubblico le numerose opere che testimoniano in città il radicato spirito di devozione popolare verso la fi gura di San Francesco e l'ordine da lui fondato. Così dall'affresco della seconda metà del XV secolo che raffi gura la Madonna tra i Santi Francesco e Ludovico da Tolosa e due opere di carità che richiama il tema dell'elemosina, tanto caro ai frati francescani, si passa al dipinto di…
La vicenda di Francesco e dei suoi compagni è narrata in un racconto umoroso, che ha l'incanto poetico e la violenza della saga popolare. Gli uomini di Covili possiedono una fi sicità enfatizzata ed eroica: hanno il volto degli antichi montanari del Frignano, le grandi mani dalle giunture nodose come tronchi, e recano i segni di una vita trascorsa a dominare i cicli delle stagioni e le improbità della natura. E' un'umanità che si apparenta a quella che popola le saghe di Breughel, e che riaffi ora con impeto nell'arte di Goya. L'espressionismo nell'opera di Covili raggiunge vertici di intensità…
Il "Festival Francescano" si pone anche come uno strumento ed uno stimolo per riscoprire luoghi ai più sconosciuti, ma di importanza capitale sia dal punto di vista religioso, storico ed artistico. L'installazione fotografi ca sul complesso francescano di Montefalcone costituisce appunto una occasione per accostarci ad un pezzo di storia che ci appartiene e che forse da sempre ci sfugge.In comune di San Polo, sopra un colle tondeggiante, ai piedi dei più alti colli fortifi cati di Quattro Castella, si può ammirare quel che resta del complesso conventuale di Montefalcone.Il saluto francescano di "Pace e Bene", fece presa in modo…
Nel 1767 Pietro Maria Massari, frate cappuccino nato a Modena nel 1711, appose la sua sottoscrizione in un'opera che a distanza di ben oltre due secoli rappresenta ancora una delle più importanti, preziose ed insostituibili fonti storico-iconografiche sulla presenza cappuccina nell'attuale territorio emiliano-romagnolo: l'album intitolato Piante e prospetti di tutti i conventi de' Cappuccini di Lombardia. Il manoscritto, di 207 pagine nel formato di mm. 410x290, conservato a Bologna presso l'Archivio Storico della Provincia Cappuccina dell'Emilia Romagna, è stato pubblicato nel 1990 per i tipi dell'editore ferrarese La Bautta, a cura di p. Osvaldo Ferretti e con un lungo e…
Don Lorenzo Milani (1923 – 1967) è stato un presbitero ed educatore italiano. Figura controversa della Chiesa cattolica negli anni '60 e '70, oggi è rivalutato per il suo impegno civile nell'educazione dei poveri e per il valore pedagogico della sua esperienza di Maestro. Era fi glio di un'agiata famiglia di intellettuali fiorentini, ragazzo vivace e intelligente, anche se negli anni dell'adolescenza era poco propenso allo studio e rischiò anche di essere bocciato. Don Milani coltivò la passione della pittura e decise di affrescare una cappella mentre si trovava in vacanza. Durante i lavori rinvenne un vecchio messale la cui…

sandalo-piccoloBeni Culturali Frati Cappuccini
Museo  tel. 0522. 580720 -   Biblioteca  tel. 0522. 453733 - Cinema Cristallo 0522. 431697        Privacy & Cookies