logo-liberarte-re

Tutti gli appuntamenti

« Ottobre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

LINK

frati

Notizie, informazioni e curiosità sul portale dei frati minori cappuccini dell'Emilia-Romagna.

Newsletter

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - Non sei ancora iscritto alla nostra newsletter? Che cosa aspetti? Bastano pochi clic e sarai sempre informato su tutte le nostre iniziative...

Video

Le mostre allestite presso il Museo di Via Ferrari Bonini spaziano dalla pittura antica alla scultura, dalla fotografia alla numismatica, dalla legatoria di antichi libri alla orologeria.

Le esposizioni propongono percorsi alla scoperta della “bellezza”, testimonianze che offrono stimoli e spunti per riflettere su temi storici, sociali e culturali.

INFO: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - 0522 580.720

 

Sabato 27 dicembre alle 21, nella chiesa dei Cappuccini di Reggio Emilia (Via Ferrari Bonini), Rassegna Corale con musiche del repertorio tradizionale natalizio, classico e popolare. Con la partecipazione di: "Coro Città di Castellarano" (direttore Marco Guidorizzi), "Coro di Redù" di Nonantola (direttore Stefano Moreali), "Coro polifonico La Corbella" di Campagnola Emilia (Direttore Paola Tognetti), "Corale San Rocco" di Montefiorino (direttore Pier Alberto Bernabei).

Il concerto fa parte degli eventi della rassegna "Andando verso..." che comprende anche il concerto di Natale (19 dicembre) e due film al cinema Cristallo ("Fedele alla linea-Giovanni Lindo Ferretti" il 2 dicembre e "Il cammino per Santiago" il 9 dicembre). Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.

INFO: 0522 580720 - 431697 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Dal 2 al 27 dicembre quattro eventi a ingresso libero nella Chiesa dei Cappuccini e nel Cinema Cristallo di via Ferrari Bonini a Reggio Emilia per la rassegna "Andando verso…".

Al Cristallo due film che offrono numerosi spunti di riflessione: martedì 2 dicembre alle 21 il documentario "Fedele alla linea - Giovanni Lindo Ferretti" per la regia di Germano Maccioni con interpreti Giovanni Lindo Ferretti e la Corte Transumante di Nasseta; martedì 9 dicembre, sempre alle 21, il film di Emilio Estevez "Il cammino per Santiago" (The way) con Martin Sheen, oltre allo stesso Estevez.

Nella Chiesa dei Cappuccini alle 21 venerdì 19 dicembre il Concerto di Natale con Valentina Vanini (mezzosoprano), Maria Claudia Bugli (soprano), Agatha Bocedi (arpa), l'Orchestra da Camera dell'Associazione Musicale Adagio e Fuorioso RE e Francesca Galeotti (organo). Direttore: Stefano Acerbi. Musiche di Bach, Haendel, Pachelbel,Faurè, Offenbach, Verdi. Sabato 27 dicembre alle 21 Rassegna Corale con musiche del repertorio tradizionale natalizio, classico e popolare. Con la partecipazione di: "Coro Città di Castellarano" (direttore Marco Guidorizzi), "Coro di Redù" di Nonantola (direttore Stefano Moreali), "Coro polifonico La Corbella" di Campagnola Emilia (Direttore Paola Tognetti), "Corale Sam Rocco" di Montefiorino (direttore Pier Alberto Bernabei).

INFO: 0522 580720 - 431697 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

la locandina degli eventi (pdf)

Quattro eventi a ingresso libero nella Chiesa dei Cappuccini e nel Cinema Cristallo di via Ferrari Bonini a Reggio Emilia per la rassegna "Andando verso…".  Al Cristallo due film che offrono numerosi spunti di riflessione: martedì 2 dicembre alle 21 il documentario "Fedele alla linea - Giovanni Lindo Ferretti" per la regia di Germano Maccioni con interpreti Giovanni Lindo Ferretti e la Corte Transumante di Nasseta; martedì 9 dicembre, sempre alle 21, il film di Emilio Estevez "Il cammino per Santiago" (The way) con Martin Sheen, oltre allo stesso Estevez. Nella Chiesa dei Cappuccini venerdì 19 dicembre alle 21 Concerto di Natale con Valentina Vanini (mezzosoprano), Maria Claudia Bugli (soprano), Agatha Bocedi (arpa), l'Orchestra da Camera dell'Associazione Musicale Adagio e Fuorioso RE e Francesca Galeotti (organo). Direttore: Stefano Acerbi. Musiche di Bach, Haendel, Pachelbel,Faurè, Offenbach, Verdi. Sabato 27 dicembre alle 21 Rassegna Corale con musiche del repertorio tradizionale natalizio, classico e popolare. Con la partecipazione di: "Coro Città di Castellarano" (direttore Marco Guidorizzi), "Coro di Redù" di Nonantola (direttore Stefano Moreali), "Coro polifonico La Corbella" di Campagnola Emilia (Direttore Paola Tognetti), "Corale Sam Rocco" di Montefiorino (direttore Pier Alberto Bernabei).

La locandina degli eventi (pdf)

La locandina del documentario (pdf)

 

Il 4 ottobre 2014 è stata inaugurata al Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia la mostra "Dalla Terra ai frati alla luna di Astolfo", aperta fino al 9 novembre, che dà il titolo a una serie di eventi proposti dal Polo culturale dei Cappuccini dell’Emilia Romagna, in collaborazione con l'Azienda Usl di Reggio Emilia, in occasione delle celebrazioni per il 540° anniversario della nascita di Ludovico Ariosto. La mostra - organizzata dal Museo dei Cappuccini della IX Settimana della salute mentale in collaborazione con l'Archivio dell’ex Ospedale psichiatrico San Lazzaro - è a cura di Maura Favali, restauratrice, Responsabile Attività Beni Culturali e Museo dei Cappuccini dell'Emilia Romagna, in collaborazione con fr. Antonello Ferretti.

 

Torna - dal 26 al 28 settembre nel centro storico di Rimini - il Festival Francescano, giunto quest'anno alla sesta edizione e organizzato dal Movimento Francescano dell’Emilia-Romagna, in collaborazione con il Movimento Francescano italiano. Tema di questa edizione: "Liberi nella gioia". Come sempre gli appuntamenti sono tantissimi: conferenze, mostre, concerti, attività didattiche, momenti di preghiera.

La figura di San Francesco d’Assisi continua ad attrarre credenti e non credenti, persone affascinate da quella cultura del rispetto (per gli altri, per se stessi, per il Creato) della quale il Santo Patrono d’Italia si fece incarnazione. Come far arrivare, anche ai più distanti, i valori francescani di fraternità, umiltà, carità, dialogo, pace? Quale nuova frontiera per l’evangelizzazione?
Il Movimento Francescano ha scelto di affidarsi alla “formula festival”: una manifestazione che permette di uscire nelle piazze, tra la gente per annunciare il Vangelo, incontrando e rimanendo aperti al dialogo. Non era forse questo lo stile di Francesco, quando andava a trovare le persone, arrivando sino al Sultano in Terra Santa? Non piaceva forse anche a Francesco mescolare la preghiera al canto, la Parola alla poesia? Questo cerca di fare il Festival Francescano, naturalmente in chiave contemporanea. Negli anni scorsi, la spiritualità francescana è infatti passata anche attraverso le poesie di Alda Merini, il canto dell’israeliana Noa, le tele ispirate di Guido Reni… Tanti gli ospiti che hanno contribuito a fare luce sulla vicenda terrena del Santo e sulle sue implicazioni per l’Uomo di oggi. A tutti voi l’invito a partecipare all’evento: una festa per grandi e bambini, un’opportunità di approfondimento, un’occasione di spiritualità.

www.festivalfrancescano.it

Mercoledì 16 luglio, alle 21, in occasione delle esposizioni "In Viaggio con Francesco e Scarsellino" concerto per pianoforte solo nel chiostro del convento dei frati Cappuccini (Via Ferrari Bonini, 2 - Reggio Emilia). Il maestro Marcello Mazzoni esegue "Viaggio in Musica". A cura del Museo dei Cappuccini con la collaborazione dell'Associazione BUS74. In caso di maltempo il concerto si tiene nella chiesa dei Cappuccini.

Marcello Mazzoni nasce a Reggio Emilia nel 1972. Frequenta il locale Istituto musicale “Achille Peri”. Si diploma in pianoforte presso il Conservatorio “Claudio Monteverdi” di Bolzano, proseguendo poi gli studi  all’Accademia Pianistica Internazionale di Imola, perfezionandosi con insigni concertisti quali L.Berman, A. Lonquich, B. Petrushanskij, J. Achucarro, P. Rattalino, R.Risaliti, F.Scala. Studia composizione perfezionandosi con importanti musicisti europei, fra i quali va ricordato R. Schedrin. Vincitore di numerosi concorsi e rassegne musicali, ha al suo attivo una rilevante attività concertistica: è abitualmente presente in importanti stagioni  in Italia, Germania, Indonesia, Australia, Giappone, Singapore…. Ha esordito in veste di solista compositore alla prestigiosa  Philarmonia di Monaco nell’aHmbito del festival dedicato allo scomparso pianista e compositore N. Economu, suonando insieme ad alcuni fra i più grandi pianisti contemporanei quali M. Argerich e K. Zimmermann.

"In viaggio con Francesco e Scarsellino"
Tre esposizioni, tre coniugazioni del viaggio come metafora dell’esistenza umana con i dipinti di Ippolito scarsella detto lo Scarsellino "In fuga e in viaggio verso l'ignoto", le immagini fotografiche del cammino verso Santiago de Campostella "Nel segno del Tau e della conchiglia" e con oggetti e immagini dei frati questuanti "Di porta in porta, i sandali consumato di fra' Gioacchino".

Dal 18 giugno al 23 Luglio

aperture mercoledì e venerdì dalle 20.00 alle 23.00


INFO: 0522 580720 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

la cartolina degli eventi (pdf)

la locandina del concerto (pdf)

Mercoledì 2 luglio, alle 21, in occasione delle esposizioni "In Viaggio con Francesco e Scarsellino" conferenza di Angelo Mazza - storico dell’arte, ispettore onorario del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo - su "In viaggio con Francesco e Scarsellino, due dipinti dello Scarsellino". Presso il Museo dei Cappuccini (Via Ferrari Bonini, 6 - Reggio Emilia).

"In viaggio con Francesco e Scarsellino"

Tre esposizioni, tre coniugazioni del viaggio come metafora dell’esistenza umana con i dipinti di Ippolito scarsella detto lo Scarsellino "In fuga e in viaggio verso l'ignoto", le immagini fotografiche del cammino verso Santiago de Campostella "Nel segno del Tau e della conchiglia" e con oggetti e immagini dei frati questuanti "Di porta in porta, i sandali consumato di fra' Gioacchino".

Dal 18 giugno al 23 Luglio

aperture mercoledì e venerdì ore 20.00 – 23.00

INFO: 0522 580720 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

invito_conferenza_Angelo_Mazza.pdf

Il  viaggio  da sempre si pone come metafora dell’esistenza umana e può esprimere  valenze legate alle diverse età e situazioni della vita di ogni individuo, il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia intende offrire un momento di riflessione storico - artistico - spirituale sul senso del pellegrinaggio e del viaggio in generale.

Il viaggio nella sua dimensione di fuga, pellegrinaggio, condivisione, presenza e spiritualità è al centro di esposizioni ed allestimenti che conducono lo spettatore nella dimensione del percorrere strade sia fisiche che di altra natura. Il tema biblico della fuga in Egitto, e del trasporto al Sepolcro con i dipinti dello Scarsellino (Ippolito Scarsella, Ferrara 1550 - 1620) conducono a condividere la condizione della fuga e del viaggio. Ci richiamano all’importanza del riposo, aspetto così rilevante perché il viaggio sia vero e significativo. Il pellegrinaggio a Santiago di Compostella è raccontato con una significativa scelta di immagini con sfaccettature tipicamente francescane che consentono di conoscere il legame tra il poverello d’Assisi, la spiritualità francescana, il lontano Santuario della Galizia. I sandali di fra Gioacchino da Montetiffi sono i narratori di una esperienza ormai così lontana da sembrare quasi una leggenda: il frate questuante che camminando lungo le strade incontra persone a cui chiedere e a cui dare.

In fuga e in viaggio verso l’ignoto
Esposizione di due dipinti di Ippolito Scarsella detto lo Scarsellino (Ferrara 1550- 1620)

In viaggio verso una meta - Nel segno del Tau e della Conchiglia
Mostra fotografica a cura di: Paolo Caucci von Saucken, Raffaella Rossi, Consorzio Umbria & Francesco's Ways Perugia.
Partendo dalla tradizione del pellegrinaggio di san Francesco a Santiago de Compostella, la mostra, attraverso una significativa scelta di immagini, intende ripercorrere il suo possibile itinerario.
 
 
Di porta in porta, i sandali consumati di fra’ Gioacchino
«...servendo al Signore in povertà ed umiltà, vadano per l’elemosina con fiducia...» (San Francesco – Regola bollata VI, 2: FF 90)
I frati questuanti, figure del passato che per secoli  hanno solcato le campagne, affrontato intemperie, incontrato la gente, portato parole di conforto in cambio d’un piccolo aiuto da condividere coi frati: grano, formaggio, uva... Per ricordarli tutti ne abbiamo scelto uno: fr. Gioacchino da Montetiffi, frazione di Sogliano sul Rubicone, con rare immagini della questua, oggetti di viaggio, materiale per costruire le corone del rosario e il carretto, un tempo  trainato da un mulo.
 
In occasione dell'esposizione il Museo dei Cappuccini propone anche la conferenza dello storico dell'arte Angelo Mazza "In viaggio con Francesco e Scarsellino, due dipinti dello Scarsellino" (2 luglio ore 21), il concerto del pianista Marcello Mazzoni "Viaggio in Musica" (17 luglio ore 21) e "Degustazione del fagotto del viandante - auguriamoci buon viaggio in allegria" (23 luglio ore 21).
 
 
In viaggio con Francesco e Scarsellino
Orari: mercoledì e venerdì dalle 20.00 alle 23.00
Altre aperture su appuntamento
Inaugurazione 18 giugno ore 21.

INFO: 0522 580720 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Per Fotografia Europea 2014 il Polo Culturale dei Cappuccini di Reggio Emilia propone due incontri a cura del Circolo degli Artisti di Reggio Emilia.

Mercoledì 14 maggio, alle 21, presso la sala "p. Daniele da Torricella" (Via Ferrari Bonini, 2) il direttore artistico del Circolo degli Artisti Giuseppe Berti intervista l'assessore alla cultura di Reggio Emilia Giovanni Catellani.

Mercoledì 28 maggio, sempre alle 21 e nella stessa sala, Giuseppe Berti conduce l'incontro con il fotografo Vasco Ascolini.

Il Museo dei Cappuccini, per Fotografia Europea, ospita fino al 15 giugno le mostre "Oltre" del Circolo degli Artisti di Reggio Emilia, a cura di Giuseppe Berti, e "Osservando e pensando" del Circolo Foto Cine Club C.S.R.C. Portuali di Ravenna a cura di Maurizio Tanzi.


INFO: 0522 580720 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

La cartolina degli eventi (pdf)

Sabato 10 e domenica 11 maggio, per Reggionarra, il Convento dei frati Cappuccini di Reggio Emilia (Via Ferrari Bonini, 2) apre alla città, riproponendo un'iniziativa per tutti (dai 5 ai 99 anni...) che ha riscosso un grande consenso nelle precedenti edizioni. E' importante, però, prenotarsi a partire dal 5 maggio, perché possono aderire massimo 35 persone per ogni orario proposto.

Sabato 10 maggio
Ore 11.00 - 16.30 - 17.30

Ti narro dei Frati, viaggio tra suoni, luci e colori del Convento
Visita guidata a cura di frate Antonello Ferretti

La Natura ritrovata
Narratori: S. De Rossi, A. Guidotti genitori di Reggionarra

domenica 11 maggio
Ore 16.30

Ti narro dei Frati, viaggio tra suoni, luci e colori del Convento
Visita guidata a cura di frate A. Ferretti

La Natura ritrovata
Narratori: S. De Rossi, A. Guidotti genitori di Reggionarra

 

INFO: Max 35 persone - Solo su prenotazione dal 5 maggio - Tel 0522 580720 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Reggionarra - la mappa degli eventi (pdf)

Mercoledì 7 maggio alle 21 incontro con Don Paolo Cugini, autore del libro, presso la sala "padre Daniele da Torricella" (Via Ferrari Bonini, 2 - reggio Emilia). Introduce frate Antonello Ferretti. L'evento è organizzato dal Polo Culturale dei Cappuccini di Reggio Emilia.

"Rivoluzione. Quando il Vangelo smuove le montagne. Diario di una trasformazione politica nonviolenta nel Nordest brasiliano" (Editrice Missionaria Italiana, pp. 224, euro 15) è un diario che si inserisce nel filone dei diari di missione, che hanno costituito in passato una miniera di informazioni su paesi lontani e sulla quotidianità della vita missionaria. 
L'autore rinverdisce la tradizione e ci mostra cosa significhi l'annuncio cristiano nel XXI secolo in un paese come il Brasile, attraversato da mille contraddizioni. Le sue pagine aprono uno squarcio di vita ecclesiale in un contesto caratterizzato dalla corruzione politica e dalle enormi disuguaglianze causate dai latifondisti. Come essere chiesa in una situazione in cui la maggior parte delle persone è povera e la povertà è mantenuta come sistema per ottenere voti alle elezioni? Che cosa vuol dire “Amare i nemici” quando il politico corrotto di turno, senza scrupoli né pudore, umilia i poveri? Son Paolo narra in prima persona i contesti, i dubbi, le persone, le crisi, gli slanci di un anno intensissimo di campagna elettorale per le amministrative, che ha visto infine il Vangelo “Smuovere le montagne”.

Paolo Cugini, reggiano, 52 anni, è sacerdote diocesano e, dal 1999 al 2013, missionario fidei donum in Brasile, nello stato di Bahia, dove è stato parroco e professore di filosofia nella facoltà cattolica di Feira de Santana. Si è occupato di temi legati alla filosofia francese del Novecento; ultimamente i suoi interessi si sono rivolti alla cultura postmoderna in relazione, soprattutto, alla Nuova Evangelizzazione. In Brasile ha fondato e animato il Movimento Fede e Politica di Tapiramutà (2008) e il Movimento Moringa di Pintadas (2012). Ha pubblicato articoli su riviste italiane e brasiliane ed è autore di “Ofuturo do cristianismo. Um debate com a pós-modernidade” (CRV, Curitiba 2012) e “Il futuro del Vangelo. Dal Brasile domande e proposte per la Chiesa” (Emi, 2010).


INFO: 0522 580720  - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Nello speciale tg di Teletricolore la mostra “1913-1999 Tonino Grassi. Le reinvenzioni della scultura, allestita a Reggio Emilia dal 14 dicembre 2013 al 9 febbraio 2014; una vasta antologica con 150 opere di uno dei più importanti artisti del Novecento reggiano. L'evento, nel centenario della nascita di Grassi, comprende anche un ricco volume-catalogo a cura di Umberto Nobili (Corsiero editore). Le sculture - provenienti da collezioni di enti e privati - sono state esposte presso il Museo dei Cappuccini e i Chiostri di San Domenico. Un terzo, importante, luogo destinato alla visita è la chiesa dei Cappuccini, a fianco del Museo, dove sono collocate numerose opere che testimoniano lo stretto rapporto con San Francesco dell'artista nato a San Bartolomeo, nei pressi di Reggio Emilia, e scomparso all'età di 86 anni. Il progetto - da un'idea di P. Paolo Grasselli e con l'organizzazione di Maura Favali - è stato promosso dal Museo dei Cappuccini in collaborazione con i Musei Civici di Reggio Emilia e la sponsorizzazione della Landi Renzo SpA. L'allestimento è stato curato dallo studio Duccio Grassi architects.

 

La mostra “1913-1999 Tonino Grassi. Le reinvenzioni della scultura”, allestita fino al 9 febbraio con le sculture di uno dei più grandi artisti del Novecento reggiano, è stata illustrata a “Buongiorno Reggio” il 10 gennaio 2014. Stefania Bondavalli, che conduce il programma di Telereggio, ha avuto come ospiti frate Antonello Ferretti (responsabile delle attività didattiche del Polo Culturale dei Cappuccini), Umberto Nobili (critico d'arte e curatore del volume-catalogo della mostra), Elisabetta Farioli (direttore dei Musei Civici di Reggio Emilia) e Maura Favali (responsabile delle attività del Polo Culturale dei Cappuccini di Reggio Emilia).

 

Il servizio trasmesso da Etv-Teletricolore nel tg dell'11 dicembre 2013, in occasione della presentazione dell'evento. Dal 14 dicembre 2013 al 9 febbraio 2014 a Reggio Emilia è allestita una vasta antologica sulle sculture di Tonino Grassi, uno dei più importanti artisti del Novecento reggiano. Nel centenario della nascita del maestro la mostra “1913-1999 Tonino Grassi. Le reinvenzioni della scultura" - parte di un progetto che comprende anche un ricco volume-catalogo - propone 150 opere presso i Chiostri di San Domenico (Via Dante Alighieri 11) e il Museo dei Cappuccini di Via Ferrari Bonini 6. Un terzo, importante, luogo destinato alla visita è la chiesa dei Cappuccini, a fianco del Museo, dove sono collocate numerose opere che testimoniano lo stretto rapporto con San Francesco dell'artista nato a San Bartolomeo, nei pressi di Reggio Emilia, e scomparso all'età di 86 anni. Il progetto, promosso dal Museo dei Cappuccini in collaborazione con i Musei Civici di Reggio Emilia, accolto e sostenuto dai figli di Tonino Grassi, ha il fondamentale supporto dello sponsor Landi Renzo SpA. La mostra - da un'idea di P. Paolo Grasselli, responsabile del Polo Culturale dei Cappuccini dell’Emilia Romagna - offre finalmente l'opportunità di percorrere tutta la vasta produzione del maestro scomparso - bronzi, terrecotte, gessi provenienti da numerose collezioni di privati ed enti - e di approfondire l’indagine storico-critica, a oltre trent'anni da una monografia del 1979 al teatro Valli.

 

Corpi, lenzuola, pani, scarpe, barche sono i protagonisti delle opere di Stefano Nava che in questi e altri oggetti della nostra vita quotidiana cerca la presenza di Dio. La sua personale "Cinque porte" - allestita negli spazi del Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia dal 5 ottobre al 3 novembre 2013, a cura di Maura Favali - propone opere realizzate su tela con tecnica mista.

 

Il servizio trasmesso dal Tg di Teletricolore il 14 ottobre 2013 sulla mostra "Cinque porte" di Stefano Nava, allestita a cura di Maura Favali negli spazi del Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia dal 5 ottobre al 3 novembre 2013. Corpi, lenzuola, pani, scarpe, barche sono i protagonisti delle opere dell'artista che in questi e altri oggetti della nostra vita quotidiana cerca la presenza di Dio.

 

Loredana Casarini, Oretta Montanari e Laura (Lalla) Testi hanno raccolto nel libro "Con-fidare" conversazioni e riflessioni frutto di due anni di incontri, attraverso una grata, con le clarisse cappuccine (monache di clausura) del monastero Santa Chiara di Correggio (RE). Nel video la conferenza con le autrici presso la biblioteca dei cappuccini di Reggio Emilia - il 12 giugno 2013 - con gli interventi della critica letteraria Franca Pinnizzotto e del saggista Tullio Masoni.

 

Josè Luis Corzo Toral - padre scolopio, docente di pedagogia della religione presso la Pontificia Università di Salamanca - ha tenuto una conferenza il 15 maggio 2013 presso il convento dei Frati Cappuccini di Reggio Emilia. Corzo Toral, studioso spagnolo fra i più apprezzati del “priore di Barbiana”, è autore del libro “Don Milani. La parola agli ultimi”. L'incontro fa parte di un ciclo dedicato alla vita e alle opere di don Lorenzo Milani organizzato dalla Biblioteca dei Cappuccini “B. Barbieri” e dal corso di laurea in Scienze dell’Educazione del Dipartimento di Educazione e Scienze Umane dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

 

Dal 30 aprile al 16 giugno 2013, per Fotografia Europea 2013, il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia ospita tre mostre che sviluppano il tema "Fotografare il tempo". "Πάνtα ῥεῖ " (Tutto scorre) propone gli scatti del Circolo degli Artisti di Reggio Emilia ed è a cura di Giuseppe Berti; "Incroci possibili" è il titolo dell'allestimento a cura della Galleria Fotografica Luigi Ghirri di Caltagirone, con testi di Marina Benedetto e Pippo Pappalardo. "Emilia on the road: percorsi tra confine e identità", a cura di Claudia Cattani, raccoglie le immagini del Gruppo fotografico Color's Light di Colorno. Le tre mostre descrivono attraverso le immagini i cambiamenti che il tempo determina nell'essere umano, nell'ambiente e nelle cose.

 

Il professor Fabrizio Anceschi, della Deputazione reggiana di Storia Patria, illustra storia e pregi artistici della chiesa di San Spiridione (storicamente "Oratorio di San Spiridione") di Reggio Emilia. Nella chiesa - edificata nel complesso che accoglie l'Istituto San Vincenzo de' Paoli e oggi chiusa al pubblico - sono state organizzate delle visite guidate in occasione della mostra "Tradizione e Innovazione", allestita al Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia per i 150 anni dell'Istituto che iniziò la sua attività il 2 gennaio 1864.

 

La mostra "Tradizione e Innovazione", allestita fino al 14 aprile 2013 al Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia, celebra 150 anni di storia dell'Istituto San Vincenzo de' Paoli illustrando il percorso educativo di una scuola che è nel cuore della città e di tanti reggiani. In mostra foto storiche, elaborati prodotti dagli studenti, disegni, dipinti e numerosi oggetti procurati per l'occasione anche da ex allievi. La San Vincenzo affonda le sue origini nella venuta a Reggio delle suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret. L'Istituto oggi si rivolge ai bambini della scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado: sono presenti 4 sezioni di scuola dell'infanzia, 14 classi di scuola primaria e 5 di secondaria di primo grado per un totale di oltre 500 bambini e ragazzi.

 

La mostra sui 150 dell'Istituto San Vincenzo de' Paoli e sul suo progetto educativo in un servizio di èTG Reggio trasmesso nell'edizione dell'11 marzo 2013. Nel servizio, oltre alle immagini dell'esposizione, interviste a Giuseppe Adriano Rossi, presidente di Uciim Reggio, e Luciano Bonacini, preside dell'Istituto. "Tradizione e Innovazione" resterà aperta fino al 14 aprile.

 

"Discepoli alla ricerca di una madre?" è il tema affrontato il 25 febbraio 2013 alla Biblioteca dei Cappuccini di Reggio Emilia da don Giovanni Nicolini, fondatore e superiore delle Famiglie della Visitazione ispirate a Giuseppe Dossetti e parroco di Dozza (BO). L'appuntamento fa parte del ciclo di incontri "La voce e il silenzio della donna nella Chiesa" organizzato da: Polo Culturale dei Cappuccini di Reggio Emilia, Centro culturale “G. Moscati” di Scandiano, Centro italiano femminile di Reggio Emilia (CIF), settimanale diocesano “La Libertà”, parrocchia di Pratissolo di Scandiano, gruppo di studio “Christifideles laici”.

 

Conversazione tra lo storico sociale Carmelo Mario Lanzafame, autore del libro "Battaglieri! Storie di liscio emiliano", e la storica Clementina Santi, il 6 febbraio 2013, alla Biblioteca dei Cappuccini di Reggio Emilia per il ciclo "La cultura popolare emiliana: storie, parole, musiche". Lanzafame nel libro ricostruisce le dinamiche e i processi che hanno generato, prodotto e sviluppato le "tradizioni" e le pratiche musicali popolari definite "liscio emiliano". Il musicista e compositore reggiano Paolo Gandolfi esegue alcuni brani alla fisarmonica. Il ciclo di incontri è organizzato dal Circolo di cultura "Giuseppe Toniolo" con la collaborazione del maestro Gandolfi, di Lanzafame, del Polo Culturale dei Cappuccini di Reggio Emilia e dell'associazione Anteas. Sostengono l'iniziativa anche Moica (Movimento Casalinghe), Associazione Scrittori Reggiani, UCIIM (Unione Cattolica Insegnanti Medi) e Centro Studi sul Dialetto Reggiano.

 

Presentazione del libro "Romanzo di una fisarmonica" di Armido Malvolti sul fisarmonicista e compositore reggiano Paolo Gandolfi, presso la biblioteca dei Cappuccini di Reggio Emilia, il 16 gennaio 2013, nell'ambito del ciclo di incontri sulla cultura popolare emiliana a cura del circolo di cultura "Giuseppe Toniolo", del Polo Culturale dei Cappuccini di ReggIo Emilia e di Anteas-Reggio. Il maestro Gandolfi esegue alcuni brani del suo repertorio, lo scrittore Malvolti legge alcuni brani tratti dal libro.

 

Il 25 gennaio 2013 alla Biblioteca dei Cappuccini di Reggio Emilia è stato presentato il libro “Caratteri fra le righe” (Edizioni Dehoniane Bologna) di Iride Conficoni, docente di grafologia che in oltre 35 anni di attività ha ricoperto numerosi importanti incarichi, intervistata da Camilla Casoli, consulente grafologa. L'incontro è stato proposto per offrire l'opportunità di comprendere come la grafologia possa essere un percorso di conoscenza personale. “Caratteri fra le righe” vuole mettere in luce lo specifico della dottrina grafologica, con riferimento alla scuola di Girolamo Moretti; tale metodo è attualmente oggetto di insegnamento nei due Master universitari di grafologia presenti in Italia, rispettivamente all'Università degli Studi di Urbino e alla libera Università Maria Santissima Assunta di Roma. Il Polo Culturale dei Cappuccini di Reggio Emilia ha presentato nell'occasione un corso introduttivo alla grafologia condotto da Conficoni e Casoli proposto a partire dal 15 febbraio.

 

Il 10 dicembre 2012 don Giuseppe Dossetti jr. ha tenuto una conferenza presso la Biblioteca dei Cappuccini "Bartolomeo Barbieri" di Reggio Emilia per il ciclo "La voce e il silenzio della donna nella Chiesa". Dossetti ha parlato sul tema "Donne diacono. Speranza o utopia?" - Il ciclo d’incontri è organizzato da: Polo Culturale dei Cappuccini di Reggio Emilia, Centro culturale “G. Moscati” di Scandiano, Centro italiano femminile (CIF) di Reggio Emilia, settimanale diocesano “La Libertà”, parrocchia di Pratissolo di Scandiano, gruppo di studio “Christifideles laici”. Don Giuseppe Dossetti jr. - nipote del Dossetti costituente, teologo, uomo politico - è responsabile del Ce.I.S (Centro di Solidarietà di Reggio Emilia) dal 1982 e parroco a San Pellegrino dal 1996, si occupa di immigrazione e dal 1986 è docente  di Sacra Scrittura nell'Istituto di scienze religiose di Reggio Emilia.

 

Fino al 20 gennaio 2013 è possibile visitare la mostra "Ovunque tu sei - La musica e il canto degli uomini e degli angeli", allestita dal Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia in collaborazione con la Fondazione Famiglia Sarzi. Il percorso espositivo comprende gli elaborati di una ventina di scuole dell'infanzia ed elementari sul tema degli angeli e della musica natalizia e i burattini di Otello Sarzi (1922 - 2001) ispirati alle opere musicali "Il flauto magico", "Il maestro di cappella", "Mavra" e "Pierino e il lupo".

 

Per il ciclo "La voce e il silenzio della donna nella Chiesa" il 12 ottobre 2012 la teologa e biblista Maria Soave Buscemi ha tenuto una conferenza presso la Biblioteca dei Cappuccini di Reggio Emilia "Bartolomeo Barbieri". Buscemi - autrice del libro "Le tredici lune" (la memoria occultata delle donne nei Vangeli) - ha parlato del diaconato della donna e, più in generale, della presenza femminile nella storia della Chiesa. Il ciclo d’incontri è organizzato da: Polo Culturale dei Cappuccini di Reggio Emilia, Centro culturale "G. Moscati" di Scandiano, Centro italiano femminile di Reggio Emilia (CIF), settimanale diocesano "La Libertà", parrocchia di Pratissolo di Scandiano e gruppo di studio "Christifideles laici".

 

Il 29 e 30 settembre e il 12 ottobre 2012 il Polo Culturale dei frati Cappuccini e il Circolo degli Artisti di Reggio Emilia hanno organizzato una performance e un confronto pubblico sulla street art e il writing racchiusi sotto il titolo "Liber-arte sui muri del convento". L'obiettivo è stato quello di discutere su forme di espressione artistica che possono anche contribuire a riqualificare alcuni spazi urbani, ma che non devono però mai essere solo imbrattamenti e atti di vandalismo privi di valore. Alla performance hanno partecipato Pietro Anceschi, Giorgio Bernucci, Alessandra Binini, Fosco Grisendi, Fabio Valentini, laboratorio di creatività urbana Officine Marcovaldo e Andrea Valenti.

La trasmissione "Buongiorno Reggio" di Telereggio del 17 ottobre 2012 ha dedicato uno spazio a "Liber-arte sui muri del convento": il Polo Culturale dei frati Cappuccini e il Circolo degli Artisti di Reggio Emilia hanno organizzato una performance e un confronto pubblico sulla street art e il writing, rispettivamente il 29 settembre e il 13 ottobre 2012. L'obiettivo è stato quello di discutere su forme di espressione artistica che possono contribuire a riqualificare alcuni spazi urbani senza però mai scadere nel vandalismo. Stefania Bondavalli ha intervistato Enrico Manicardi, presidente del Circolo Artisti di Reggio Emilia, e il giornalista Massimiliano Ranellucci, responsabile dell'ufficio stampa del Polo Culturale dei Cappuccini.

Dal 25 settembre al 4 novembre 2012 è stata allestita presso il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia la mostra "Sulle tracce di Francesco" - opere di Elisa Morelli, poesia e spiritualità del santo di Assisi. Nel documentario - realizzato per la mostra - l'artista, che vive e lavora a Faenza, si racconta e parla del suo percorso di studi sul tema francescano che è ancora in atto.

23/6/2012 - Servizio di Luca Montanari sulla mostra di Ermanno Foroni allestita presso il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia in occasione di Fotografia Europea 2012. "Cultura libera te" ha proposto per la prima volta le immagini scattate 26 anni fa tra i garimpeiros della miniera d'oro Sierra Pelada in Brasile.

Un caffè letterario per i giovani della favela brasiliana di Rocinha. E' l'obiettivo del progetto 2Cultura libera te", illustrato il 5 giugno 2012 nel corso di una conferenza presso il convento dei Cappuccini di Reggio Emilia. Hanno partecipato Mauro Beggi e Monica Cocconi, che hanno scritto un libro per raccogliere fondi, e Alessandro Di Nuzzo, direttore editoriale di Aliberti Editore. L'appuntamento è stato organizzato per "I Martedì del Museo" in occasione delle mostre "Agorà" e "Cultura libera te" allestite nell'ambito di Fotografia Europea 2012. Il progetto del caffè letterario è promosso dalla Onlus "Il sorriso dei miei bimbi".

Il 6 giugno 2012 l'assessore alla cultura e università di Reggio Emilia, Giovanni Catellani, ha visitato il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia dove - fino al 24 del mese, nell'ambito di Fotografia Europea 2012 - sono allestite le mostre "Agorà" del Circolo degli Artisti e "Cultura libera te" di Ermanno Foroni. L'assessore ha ammirato le immagini dei due allestimenti e ha sottolineato nell'occasione l'importanza del museo, una realtà da promuovere e sostenere.

"Fino a che punto la fotografia si rispecchia nell’arte" è il tema affrontato il 22 maggio 2012 dal critico Marzio Dall’Acqua, Presidente dell'Accademia Nazionale di Belle Arti di Parma, presso la sala conferenze della Biblioteca dei Cappuccini "B. Barbieri" di Reggio Emilia. La conferenza (per il ciclo "I Martedì del Museo", nell'ambito di Fotografia Europea 2012) è stata introdotta e coordinata da Giuseppe Berti, direttore artistico del Circolo degli Artisti di Reggio Emilia.

Per Fotografia Europea 2012 il Circolo degli Artisti propone "Agorà", un lavoro condotto da 16 fotografi alla ricerca degli spazi di vita comune, quelli del passato e quelli del nostro presente, dai centri commerciali agli stadi della passione sportiva, per arrivare alle numerose piazze virtuali di internet; tra le tele del museo permanente dei Cappuccini sono, invece, esposte le immagini scattate 26 anni fa dal fotografo reggiano Ermanno Foroni tra i lavoratori "schiavi"della miniera d'oro Sierra Pelada, in Brasile.

In occasione dell'inaugurazione delle mostre"Agorà" e "Cultura libera te" - allestite fino al 24 giugno 2012 presso il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia - il critico Enzo Carli ha tenuto una lezione su alcuni aspetti tecnici della fotografia. L'evento è stato introdotto da fr. Paolo Grasselli (nella foto con Carli), responsabile del polo culturale cappuccini Emilia-Romagna. Enzo Carli, fotografo e giornalista, è docente di cultura e sociologia della fotografia all'Università di Camerino.

Il 18 aprile 2012, per il ciclo "Sul sentiero della pedagogia a Reggio Emilia", sono intervenute presso la biblioteca "B. Barbieri" Carla Rinaldi (presidente di Reggio Children), Daniela Lanzi (pedagogista Istituzione Scuole e Nidi d'Infanzia Comune di Reggio Emilia) e  Laura Arbizi (insegnante di scuola primaria). Ha condotto Davide Dazzi (direttore culturale della biblioteca). Il ciclo è stato proposto da Facoltà di scienze dell'educazione di UNIMORE, Reggio Children, UCIIM, AIMC, FISM, Biblioteca “Bartolomeo Barbieri” di Reggio Emilia, con la collaborazione dell'Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia Romagna Ufficio XVI Ambito territoriale per la Provincia di Reggio Emilia.

Video dell'incontro del 27 aprile 2012 al cinema Cristallo di Reggio Emilia con due testimoni d'eccezione dell'opera di don Lorenzo Milani: Adele Corradi e Giancarlo Carotti hanno raccontato la propria esperienza rispondendo alle domande di frate Antonello Ferretti e a quelle del pubblico nell'ultimo dei tre appuntamenti del ciclo promosso dal Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Modena e Reggio Emilia e dalla Biblioteca "B. Barbieri" dei Frati Cappuccini di Reggio Emilia.

Il 27 marzo 2012 frate Antonello Ferretti ha tenuto una conferenza sul tema "Colori e setole tra ricchezza e povertà", un appuntamento proposto dal Polo Culturale dei Cappuccini di Reggio Emilia nell'ambito della mostra "In Arte ed Economia" per il ciclo "I Martedì del Museo". Nel video frate Antonello, studioso d'arte e responsabile delle attività didattiche del Museo dei Cappuccini, illustra come sono stati rappresentati il denaro e la ricchezza, con diversi significati, in celebri dipinti delle varie epoche.

Il 28 marzo 2012, nella sala conferenze della Biblioteca dei Cappuccini di Reggio Emilia, Giuseppe Adriano Rossi e Fulvio de Giorgi hanno dialogato con Luciano Corradini, noto pedagogista, autore di saggi, ricerche e libri, professore emerito di pedagogia generale preso l'Università Roma Tre. Ha condotto l'incontro il direttore culturale della biblioteca Davide Dazzi.

Il 21 marzo 2012, nella sala conferenze della Biblioteca dei Cappuccini di Reggio Emilia, Fulvio De Giorgi, Davide Dazzi e Renata Castellani hanno ricordato Padre Aldo Bergamaschi, frate cappuccino scomparso nel 2007 a 80 anni d'età. Coltissimo autore di libri, saggi e ricerche, Padre Bergamaschi curò anche opere e scritti di don primo Mazzolari.

Gabriele Fabbrici, direttore del museo "Il Correggio" di Correggio, ha tenuto una conferenza il 28 febbraio 2012 sull'origine e la storia dei Monti di Pietà e dei Monti Frumentari. L'appuntamento , per il ciclo "I Martedì del Museo", è stato organizzato dal Polo Culturale dei Cappuccini di Reggio Emilia, insieme alla mostra "In Arte ed Economia" e ad altri eventi, nell'ambito delle celebrazioni per il quarto centenario della morte del frate Cappuccino San Giuseppe da Leonessa. La conferenza è stata introdotta dal dal direttore del museo dei Cappiuccini di Reggio Emilia fra Stefano Cavazzoni.

Il 7 marzo 2012, nella sala conferenze della Biblioteca dei Cappuccini di Reggio Emilia, sono state ricordate la figura e le opere di Don Vittorio Chiari - salesiano, direttore dell'Oratorio cittadino don Bosco di via Adua dal 1988 al 2003, indimenticabile animatore della pastorale giovanile - scomparso l'11 febbraio 2011. Dopo l'introduzione del direttore della biblioteca Davide Dazzi, ne hanno parlato Alfredo Cenini, Daniele Castellari, Giulio Carpi e don Giordano Goccini.

Servizio di Simona Onniboni sulla mostra "In Arte ed Economia" allestita fino al 9 aprile 2012 presso il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia, con intervista al direttore del Museo Fr. Stefano Cavazzoni (...)

La mostra "Ovunque tu sei - Presepi dal mondo dei bambini e da mondi lontani" propone una selezione di presepi provenienti dai Paesi delle missioni cappuccine e dal patrimonio del Polo Culturale dei Frati Cappuccini dell'Emilia-Romagna, presepi realizzati da scuole dell'infanzia ed elementari e numerosi cartelloni natalizi prodotti negli anni da alunni e studenti della Scuola San Vincenzo de' Paoli di Reggio Emilia. L'allestimento è stato curato dall'architetto Nadia Calzolari, responsabile delle attività del Polo culturale dei Cappuccini di Reggio Emilia, e da Fr. Stefano Cavazzoni, direttore del Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia.

Il 12 novembre 2011 al cinema Cristallo di Reggio Emilia si è svolto il convegno "Eroe dei valori della vita, dell'onore militare e della fede", dedicato alla figura di Salvo D'Acquisto. L'evento è stato organizzato dall'Associazione Nazionale Carabinieri di Reggio Emilia nel 150° anniversario dell'Unità d'Italia, in collaborazione con il Polo Culturale dei Cappuccini di Reggio Emilia e nell'anniversario della strage di Nasiriyya, dove il 12 novembre 2003 morirono 12 carabinieri, 5 militari dell'esercito e altre 11 persone.

Alcuni brani del concerto tenuto dal coro svizzero della cattedrale St. Ursen di Solothurn nella chiesa dei Cappuccini di Reggio Emilia, il 4 ottobre 2011, nell'ambito della rassegna "Soli Deo Gloria. Organi, Suoni e Voci della Città".  L'evento è stato organizzato in collaborazione con il Polo Culturale dei Cappuccini di Reggio Emilia. I giovani coristi diretti da Andreas Reize, con Angelika Hirsch all’organo e Soma Salat-Zakariás al violone, si sono esibiti su musiche classiche e brani moderni.

Servizio del Tg di Teletricolore- Etv sul coro svizzero della cattedrale St. Ursen di Solothurn che il 4 ottobre 2011 ha tenuto un concerto nell'ambito della rassegna "Soli Deo Gloria. Organi, Suoni e Voci della Città". L'evento è stato organizzato in collaborazione con il Polo Culturale dei Cappuccini di Reggio Emilia nel giorno dedicato a San Francesco d’Assisi, Patrono d’Italia.

 



Al Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia, dal 20 settembre al 15 novembre 2011, è aperta la mostra "A passo d'uomo. Da Francesco a Italica 150", organizzata in occasione del Festival francescano 2011. L'allestimento - foto di Francesco Monti, a cura di Nadia Calzolari - propone due percorsi collegati dal tema comune dell'uomo in cammino alla scoperta delle motivazioni del proprio esistere: il primo offre spunti di riflessione sul pellegrinaggio terreno di San Francesco d'Assisi, tratti dalle "Fonti Francescane", il secondo centinaia di fotografie scattate durante il viaggio a piedi attraverso l'Italia di Enrico Brizzi (autore del famosissimo romanzo "Jack Frusciante è uscito dal gruppo") e il gruppo "Francigena XXI" nell'ambito del progetto "Italica 150".

Il servizio sulla mostra "A passo d'uomo. Da Francesco a Italica 150" trasmesso da Etv-Teletricolore nei Tg del 21 settembre 2011, con intervista a Enrico Brizzi.

L'ottava delle dieci puntate del programma prodotto da Telereggio sul circuito OFF di Fotografia Europea-VI edizione (trasmesso nel settembre 2011) è stata dedicata in buona parte alla mostra "Peasant Woman" di Nicolò Cecchella. La mostra è stata allestita al Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia dal 6 maggio al 12 giugno 2011.

Video realizzato per l'esposizione della pelle di un'anaconda, il 14 maggio 2011, in occasione de "La notte dei Musei", l’evento europeo che ogni anno apre gratuitamente le porte di musei ed aree archeologiche in orario serale e notturno. La pelle fa parte del patrimonio di manufatti e reperti raccolti in tantissimi anni dai Frati Cappuccini dell'Emilia-Romagna nei Paesi che hanno visto il loro impegno missionario. Nel video una sintesi delle immagini realizzate da frate Ivano Puccetti in alcune missioni.

 

Nel video alcuni brani della conferenza di Michele Gesualdi - uno dei primi sei allievi di don Milani e presidente della Fondazione "Don Lorenzo Milani" - al cinema Cristallo di Reggio Emilia, il 20 aprile 2011. L'incontro faceva parte di un ciclo dedicato alla vita e all'opera del priore di Barbiana promosso dal Corso di Laurea in Scienze dell'Educazione della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Modena e Reggio Emilia e dalla Biblioteca "B. Barbieri" dei Frati Cappuccini di Reggio Emilia.

Servizio di Cristiana Boni trasmesso da Teletricolore-éTV nel tg del 28 marzo 2011. Dal 22 marzo al 25 aprile 2011 presso il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia è stata allestita la mostra "Legati per essere lib(e)ri" con una selezione di legature tratte dai fondi librari settecenteschi dei conventi cappuccini dell'ex Provincia Parmense, recentemente acquisiti dalla Biblioteca dei Cappuccini di Bologna. Curatore della mostra è Franco Caroselli, docente di Storia dell’Arte presso il Liceo Artistico Gaetano Chierici di Reggio Emilia, insieme a Nadia Calzolari, responsabile delle attività del polo culturale. Caroselli ha condotto per due anni una ricerca che ha portato alla realizzazione del libro "Legature del Settecento nella Biblioteca Provinciale dei Cappuccini di Bologna - I fondi dei conventi emiliani".

Il video è parte integrante della mostra "Legati per essere lib(e)ri" allestita presso il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia dal 22 marzo al 25 aprile 2011 con una selezione di legature tratte dai fondi librari settecenteschi dei conventi cappuccini dell'ex Provincia Parmense, recentemente acquisiti dalla Biblioteca dei Cappuccini di Bologna. L'allestimento nasce grazie alla ricerca condotta da Franco Caroselli - docente di Storia dell’Arte presso il Liceo Artistico Gaetano Chierici di Reggio Emilia - e pubblicata nel libro “Legature del Settecento nella Biblioteca Provinciale dei Cappuccini di Bologna - I fondi dei conventi emiliani”.

Martedì 22 febbraio 2011 Gabriele Fabbrici - direttore del Museo "Il Correggio" e dell’Archivio Storico Comunale di Correggio - ha tenuto una conferenza sul tema "Storia del calendario", uno dei nove appuntamenti del ciclo "I Martedì del Museo" organizzato in occasione della mostra di antichi orologi "Tempo al Tempo". Come spiega Fabbrici "Fin dalle prime civiltà l’uomo ha sentito la necessità di misurare lo scorrere del tempo, attraverso il calcolo delle stagioni, dei mesi e degli anni. Prima ancora che per finalità pratiche, la misura del tempo aveva una funzione religiosa, quella cioè di definirlo sacralmente fornendo un orientamento mediante il rilievo festivo dato ad alcune ricorrenze".

Martedì 8 febbraio Mattia Luzzi, docente di Matematica e Fisica dell'ITG BUS "Pascal", ha tenuto una conferenza sul tema “Il Tempo nel contesto relativistico” per “I Martedì del Museo”, nove incontri organizzati in occasione della mostra di antichi orologi "Tempo al Tempo". Nella conferenza Luzzi ha affrontato il concetto dello "scorrere del tempo" così come le teorie relativistiche di Einstein ci suggeriscono di fare. Le contraddizioni che sembrano emergere non sono tali, tanto che molta della tecnologia che ci circonda, per funzionare correttamente, si basa proprio su quelle teorie.

Un pubblico numeroso e affascinato dalle parole del grande scienziato ha assistito il 14 dicembre al Cinema Cristallo di Reggio Emilia alla conferenza di Antonino Zichichi sul tema “Il Tempo e la Scienza”. L'evento è stato proposto dal Museo dei Frati Cappuccini nell'ambito de “I Martedì del Museo”, una serie di incontri collegati alla mostra di antichi orologi “Tempo al Tempo” (23 novembre 2010 - 20 febbraio 2011). Il celebre fisico e divulgatore scientifico ha spiegato con parole semplici concetti difficili e impegnativi; dal Big Bang alla struttura tipo-tempo del protone, dall'antimateria nucleare alla nascita della Scienza grazie a Galileo Galilei che cercò nelle pietre le Impronte del Creatore: le prime Leggi Fondamentali della Natura.

Per vedere la seconda parte della conferenza di Antonino Zichichi clicca qui

Seconda parte dell'evento con Antonino Zichichi. Al termine della conferenza, rispondendo alle molte domande provenienti dal pubblico, Zichichi ha spiegato anche i motivi della sue fede che non contrastano con l'attività di scienziato, motivazioni illustrate ampiamente in articoli e libri come “Perché io credo in Colui che ha fatto il Mondo”. Zichichi ha ribadito che "Non esiste alcuna scoperta scientifica che possa essere usata al fine di mettere in dubbio o di negare l'esistenza di Dio. Né la Scienza né la Logica permettono di concludere che Dio non esiste". Le conquiste della scienza, ha spiegato il fisico, non oscurano le leggi divine, ma le rafforzano, contribuendo a risvegliare lo stupore e l'ammirazione per il meraviglioso spettacolo del cosmo, che va dal cuore di un protone ai confini dell'universo. Dopo la conferenza Zichichi ha visitato la mostra “Tempo al Tempo” nel vicino Museo, ammirando gli antichi orologi provenienti dai conventi dei Cappuccini dell'Emilia-Romagna e da collezioni private.

Andrea Grillo - uno dei più noti teologi italiani, scrittore e docente universitario - ha tenuto una conferenza al Cinema Cristallo sul tema “Segni del Tempo: tre esperienze temporali e il primato della festa”. L'appuntamento - il 1° febbraio 2011 - era uno di quelli più attesi per il ciclo "I Martedì del Museo" organizzati in occasione della mostra "Tempo al Tempo". Fr. Stefano Cavazzoni, direttore del Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia, ha introdotto la serata. Andrea Grillo, 49 anni, è laureato in giurisprudenza e filosofia e ha conseguito un dottorato in teologia. Dal 1996 al 2000 ha fatto parte della Commissione CEI incaricata di tradurre e adattare il nuovo rito del sacramento del Matrimonio. Nel 2002 è stato eletto nel Consiglio di Presidenza dell'Associazione Professori di Liturgia, di cui è stato Vice-presidente per un quadriennio. Nel 2004 è stato nominato membro della Consulta dell'Ufficio Liturgico Nazionale per un quinquennio. Attualmente è Professore Ordinario di Teologia Sacramentaria presso la Facoltà Teologica del Pontificio Ateneo S. Anselmo di Roma e Docente di Teologia presso l'Istituto di Liturgia Pastorale di Padova. Numerose le sue pubblicazioni, da "Teologia fondamentale e liturgia. Il rapporto tra immediatezza e mediazione nella riflessione teologica" (Padova, Messaggero - Abbazia di S. Giustina, 1995) a "Uomini liberi di buone parole. Due riflessioni per l'anno sacerdotale" (Cittadella Editrice, 2010).

Seconda parte della conferenza di Andrea Grillo. In questo video il teologo risponde alle numerose domande del pubblico che ha partecipato all'evento organizzato presso il Cinema Cristallo.

Per il ciclo "I Martedì del Museo”, don Gianfranco Iotti ha trattato il tema “Il Tempo e la Musica: osservazioni sul rapporto tra compositore, esecutore e ascoltatore". L'incontro - organizzato il 25 gennaio 2011 dal Museo dei Cappuccini in occasione della mostra di antichi orologi "Tempo al Tempo" - è stato introdotto dal direttore del Museo, Fr. Stefano Cavazzoni. Il protagonista della serata è stato presentato dall'amico Paolo Grasselli, Ministro Provinciale dei Frati Minori Cappuccini dell'Emilia-Romagna. Sacerdote ed esorcista ausiliare della Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla, don Iotti è compositore, concertista ed organista della Cattedrale di Reggio Emilia; a queste attività affianca quelle di psicoterapeuta, docente di musica e di religione oltre che di studioso di storia e fenomenologia dell'occulto. Nel corso della sua conferenza ha proposto agli intervenuti anche diversi frammenti musicali di generi molto diversi tra loro, fornendo spunti per una riflessione e inframmezzando il discorso con aneddoti molto divertenti.

La mostra "Tempo al Tempo" è stata ospite di "Take Away", il programma di Radio Capital confezionato da Giancarlo Cattaneo che la domenica, dalle 18.00 alle 20.00, tratta di spettacolo, eventi, mostre e cinema con inserti leggeri, 'da weekend'. Nella puntata del 23 gennaio 2011, che ha avuto come tema il tempo, è stato intervistato Fr. Stefano Cavazzoni, direttore del Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia. Clicca sotto per ascoltare l'intervista, che abbiamo arricchito per il nostro sito con le immagini di alcuni degli orologi in mostra.

Il settimanale economico delle regioni “Prodotto Italia” ha scelto come protagonista della puntata del 22 gennaio 2011 la mostra allestita presso il museo dei Cappuccini di Reggio Emilia. Il programma, in onda ogni sabato su Rai Tre, è realizzato dalle redazioni di Bologna e di Milano della testata giornalistica regionale della Rai. La giornalista Lisa Bellocchi, che cura insieme ad altri colleghi e conduce “Prodotto Italia” - diffuso anche in tutto il mondo grazie a Rai Internazionale - ha puntato l'obiettivo sulle tante curiosità di un allestimento che propone per la prima volta antichi orologi conservati attraverso i secoli nei conventi dei Frati Cappuccini dell'Emilia-Romagna o provenienti da collezioni private. All'interno del programma interviste a: Fr. Stefano M. Cavazzoni (direttore del museo e moderno mastro orologiaio), Giovanni Paltrinieri (noto gnomonista di Bologna e autore del catalogo dell'esposizione insieme a Fr. Stefano), Gino Badini (presidente della Deputazione reggiana di Storia Patria), Fr. Giordano Ferri (coordinatore generale del Festival Francescano). Protagonisti della puntata di “Prodotto Italia” anche i bambini della Scuola dell'infanzia San Pellegrino di Reggio Emilia che hanno partecipato al laboratorio didattico sul tempo a cura di Fr. Antonello Ferretti, organizzato in occasione della mostra e che ha coinvolto già tante classi.

Video integrale della conferenza di Giovanni Salonia sul tema "Quanto dura il tempo di un abbraccio? I tempi e i corpi della relazione" organizzata l'11 gennaio 2011 a Reggio Emilia per "I Martedì del Museo", in occasione della mostra di antichi orologi "Tempo al Tempo". Giovanni Salonia, - psicologo e psicoterapeuta, scrittore, frate Cappuccino, cofondatore nel 1979 dell'Istituto di Gestalt Human Communication Center, docente di Psicologia sociale presso l'Università LUMSA di Palermo e di "Processi formativi e Francescanesimo" presso l'Università Pontificia Antonianum di Roma - è attualmente direttore scientifico di Gestalt Therapy HCC Kairòs. L'incontro è stato introdotto dal direttore del Museo dei Cappuccini Stefano Maria Cavazzoni e dal Ministro Provinciale dei Fr. Minori Cappuccini Paolo Grasselli.

Servizio TG di Telereggio sulla mostra “Tempo al Tempo” ideata e realizzata dal Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia. Fino al 20 febbraio 2011 è possibile ammirare antichi orologi (dal XV al XX secolo) provenienti dai conventi dei Frati Cappuccini dell'Emilia-Romagna e da collezioni private.

Servizio TG di Telereggio sulla riapertura del Cinema Cristallo di Reggio Emilia - storica sala costruita nel 1964 e riaperta al pubblico il 27 novembre 2010 - con una giornata inaugurale, dopo un periodo di chiusura che ha consentito un necessario restyling. I Frati Minori Cappuccini dell'Emilia-Romagna restituiscono così alla città un luogo caro a tanti reggiani. La struttura completa il polo culturale dei Cappuccini di Reggio che comprende anche un Museo e una Biblioteca.

Servizio TG di Teletricolore-èTV sulla mostra con videoinstallazione sulla Pala Bardi organizzata dal Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia nell'ottobre 2010, in occasione del Festival Francescano. La Pala Bardi è una tavola dipinta istoriata del XII secolo con venti scene sulla vita e i miracoli di San Francesco ed è conservata nella Basilica di Santa Croce a Firenze.

In occasione della seconda edizione del Festival Francescano, il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia ha allestito una mostra con videoinstallazione dedicata alla Pala Bardi, tavola istoriata con venti scene sulla vita e i miracoli di San Francesco conservata presso la Basilica di Santa Croce a Firenze. Dal 28 settembre al 1° novembre 2010 una lettura innovativa e suggestiva di una delle opere più note dedicate al santo di Assisi.

Servizio TG di Teletricolore-èTV sulla mostra fotografica itinerante della Fondazione "Don Lorenzo Milani" che ha fatto tappa per due settimane al Museo dei Capuccini di Reggio Emilia, dove è stata visitata anche da tanti studenti, insegnanti e giovani impegnati nel servizio civile. La mostra è dedicata all'esperienza della scuola di Barbiana di don Lorenzo Milani (1923-1967) che portò avanti un percorso educativo, scolastico e religioso a 360 gradi innovativo e per molti versi irripetibile.

 

Servizio TG di Telereggio sull'esposizione "Tutti per uno e uno per tutti" allestita con trecento micro presepi, provenienti da ogni parte del mondo, presso il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia dal dicembre 2009 al gennaio 2010. Le mini-Natività fanno parte della collezione di una signora di Santarcangelo di Romagna.
Servizio TG di Teletricolore-èTV sulla mostra organizzata dall'Istituto Statale d'Arte Gaetano Chierici e dal Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia nell'aprile 2010; gioielli, design di opere preziose e di arredo, sculture, progetti e interventi di restauro “storico” per la città  in una retrospettiva degli ultimi 50 anni di operatività della sezione Oreficeria e Metalli dell’Istituto.
Servizio TG di Teletricolore-èTV sull'esposizione "Tutti per uno e uno per tutti" allestita con trecento micro presepi, provenienti da ogni parte del mondo, presso il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia dal dicembre 2009 al gennaio 2010. Le mini-Natività fanno parte della collezione di una signora di Santarcangelo di Romagna.
Il Museo e la Biblioteca dei Cappuccini di Reggio Emilia organizzano laboratori didattici per le scuole. Il patrimonio conservato dai frati cappuccini viene messo a disposizione per aiutare i ragazzi e gli insegnanti ad avvicinarsi in modo consapevole alla cultura della "bellezza" e ad importanti temi di attualità come, ad esempio, la sostenibilità, l'integrazione e il rispetto per la natura. Nel video una classe della scuola elementare San Vincenzo De Paoli di Reggio Emilia partecipa al laboratorio "Fiori, chiavi e catene..."
Il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia torna ad essere protagonista di “Fotografia Europea”: la quinta edizione della rassegna internazionale promossa dal Comune di Reggio Emilia (dedicata quest’anno al tema dell’incanto) ha individuato ancora una volta gli spazi espositivi di Via Ferrari Bonini come uno dei luoghi-chiave per l’evento che richiama in città migliaia di visitatori.
Una scuola unica al mondo e diversa da tutte le altre: diversa negli orari, negli obiettivi, nei metodi e nei contenuti. Era la scuola di Barbiana dove don Lorenzo Milani (1923-1967) portò avanti un percorso educativo, scolastico e religioso a 360 gradi per molti versi irripetibile. La mostra fotografica itinerante della Fondazione "Don Lorenzo Milani", dedicata a questa esperienza, ha fatto tappa per due settimane al Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia ed è stata visitata anche da tanti studenti, insegnanti e giovani impegnati nel servizio civile.
Video di presentazione della mostra organizzata dall'Istituto Statale d'Arte Gaetano Chierici e dal Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia nell'aprile 2010; gioielli, design di opere preziose e di arredo, sculture, progetti e interventi di restauro “storico” per la città  in una retrospettiva degli ultimi 50 anni di operatività della sezione Oreficeria e Metalli dell’Istituto.

sandalo-piccoloBeni Culturali Frati Cappuccini
Museo  tel. 0522. 580720 -   Biblioteca  tel. 0522. 453733 - Cinema Cristallo 0522. 431697        Privacy & Cookies