logo-liberarte-re

Tutti gli appuntamenti

« Ottobre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

LINK

frati

Notizie, informazioni e curiosità sul portale dei frati minori cappuccini dell'Emilia-Romagna.

Newsletter

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - Non sei ancora iscritto alla nostra newsletter? Che cosa aspetti? Bastano pochi clic e sarai sempre informato su tutte le nostre iniziative...

Archivio

4 OTTOBRE /9 NOVEMBRE 2014 - Organizzata dal Museo dei Cappuccini in collaborazione con l'Archivio dell’ex Ospedale psichiatrico San Lazzaro. A cura di Maura Favali, restauratrice, Responsabile Attività Beni Culturali e Museo dei Cappuccini dell'Emilia Romagna, in collaborazione con fr. Antonello Ferretti.Un'esposizione con due sezioni: la prima legata all'aspetto storico documentario con l’esposizione delle cinquecentine delle opere di Ariosto e dei documenti relativi alla donazione del terreno su cui sorge il convento da parte di Orazio Malaguzzi; la seconda legata alla presenza dei Cappuccini nell’ex ospedale psichiatrico San Lazzaro con l’esposizione di disegni provenienti dall’archivio storico dell’ospedale psichiatrico San Lazzaro e di opere a tema create per l’anno ariostesco su suggestioni del Furioso negli atelier del Dipartimento di salute mentale e dipendenze patologiche dell’Azienda Usl di Reggio Emilia e della…
3 MAGGIO / 15 GIUGNO 2014 - Nell'ambito di Fotografia Europea 2014 il Polo Culturale dei Cappuccini di Reggio Emilia ha organizzato al Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia (Via Ferrari Bonini 6) le mostre "Oltre" del Circolo degli Artisti di Reggio Emilia, a cura di Giuseppe Berti", e "Osservando e pensando" del Circolo Foto Cine Club C.S.R.C. Portuali di Ravenna, a cura di Maurizio Tanzi. L'evento ha avuto il patrocinio dell'Accademia d'arte fotografica europea. All'inaugurazione del 3 maggio sono intervenuti, tra gli altri, la responsabile delle attività del Polo Culturale dei Cappuccini di Reggio Emilia Maura Favali, il presidente del Circolo degli Artisti Enrico Manicardi, il direttore artistico dello stesso circolo Giuseppe Berti e il sociologo, giornalista e fotografo Enzo Carli.     OltreCircolo degli Artistia cura di Giuseppe…
18 GIUGNO / 23 LUGLIO 2014 - Il  viaggio  da sempre si pone come metafora dell’esistenza umana e può esprimere  valenze legate alle diverse età e situazioni della vita di ogni individuo. il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia intende offrire un momento di riflessione storico - artistico - spirituale sul senso del pellegrinaggio e del viaggio in generale. Il viaggio nella sua dimensione di fuga, pellegrinaggio, condivisione, presenza e spiritualità è al centro di esposizioni ed allestimenti che conducono lo spettatore nella dimensione del percorrere strade sia fisiche che di altra natura. Il tema biblico della fuga in Egitto, e del trasporto al Sepolcro con i dipinti dello Scarsellino (Ippolito Scarsella, Ferrara 1550 - 1620) conducono a condividere la condizione della fuga e del viaggio. Ci richiamano all’importanza del…
14 DICEMBRE 2013 / 9 FEBBRAIO 2014 - Antologica sulle opere di Tonino Grassi, uno dei più importanti artisti del Novecento reggiano, proposta dal Museo dei Cappuccini, in collaborazione con i Musei Civici. Nel centenario della nascita del maestro, la mostra “1913-1999 Tonino Grassi. Le reinvenzioni della scultura", con oltre 150 opere esposte provenienti da collezioni di private e di enti e correlata  da un ricco volume-catalogo, è stata una straordinaria occasione per una valutazione attenta e aggiornata sulla figura dell’artista e sul suo importante percorso creativo. Tonino Grassi, devoto a San Francesco, si è sentito attratto dalla sua figura e si è impegnato a reinterpretarla secondo un’iconografia in grado di restituirne totalmente la spiritualità; in particolare "L’Estasi di San Francesco" e "La predica agli uccelli". Paradigmatico è il gesso…
5 OTTOBRE / 3 NOVEMBRE 2013 - Corpi, lenzuola, pani, scarpe, barche sono i protagonisti delle opere di Stefano Nava che in questi e altri oggetti della vita quotidiana cerca la presenza di Dio. L'allestimento, a cura di Maura Favali, è un percorso articolato in cinque sezioni, ovvero altrettante porte. Tutto è nato da una proposta fatta all'artista da frate Antonello Ferretti. "Cinque soglie, spesso strette, che permettono di andare oltre il visibile, di accedere ad 'altro', di scrutare un segreto che spesso ci supera”. Così Stefano Nava inizia a descrivere la sua mostra, e prosegue “Rileggo allora i miei lavori al cavalletto quali possibili piccoli accessi ad un mistero quasi sacro. Devo fare i conti con l’essenzialità di tali forme per purificare il mio sguardo di presunzione, ricordandomi che solo…
18 MAGGIO / 16 GIUGNO 2013 - Inaugurata in occasione de “La Notte dei Musei”, l'esposizione "Francesco d’Oriente - L’India dei Frati e delle Mille e una Notte" ha rievocato cento anni di presenza missionaria cappuccina nell’India del XIX e XX secolo. Al piano terra del Museo oggetti e abiti hanno fatto entrare i visitatori nel mondo fantastico delle “Mille e una Notte”. Al secondo piano, nella suggestiva scenografia dei dipinti che compongono l'esposizione permanente del Museo, sono stati esposti alcuni quadri sul tema “Francesco e l’Oriente”, con riferimenti alle Fonti Francescane, insieme a manufatti provenienti dalle Collezioni etnografiche dei Cappuccini. Oggetti Orientali e Indiani hanno rimandato il visitatore alla realtà della presenza missionaria: manufatti in rame e ottone, lampade, modellini in materiale prezioso del “Taj Mahal” e alcune particolari…
30 APRILE / 16 GIUGNO 2013 - Per l'ottava edizione della rassegna, che nel 2013 ha avuto come tema “Cambiare - fotografia e responsabilità”, il Museo dei Cappuccini ha ospitato tre mostre di autori che, attraverso le loro immagini, hanno descritto il tempo e i cambiamenti che questo porta alle stagioni dell'uomo. “Fotografare il Tempo” è stato, appunto, il titolo unificante delle tre esposizioni: “Πάνtα ῥεῖ ” (Tutto scorre) con scatti del Circolo degli Artisti di Reggio Emilia, a cura di Giuseppe Berti; “Emilia on the road: percorsi tra confine e identità”, a cura di Claudia Cattani, costruita con le immagini del Circolo fotografico Color's Light  di Colorno; “Incroci possibili”, dedicata alle fotografie della Galleria Fotografica Luigi Ghirri di Caltagirone, a cura di Pippo Pappalardo. Il 30 aprile, presso la…
26 FEBBRAIO / 14 APRILE 2013 - "Tradizione e Innovazione" sono i due termini che vogliono racchiudere, sia in senso provocatorio che programmatico, la mostra dedicata ai 150 anni di presenza dell’Istituto San Vincenzo de’ Paoli a Reggio Emilia. La vita di Santa Giovanna Antida Thouret, fondatrice delle Suore della Carità che hanno dato vita all’Istituto San Vincenzo de’ Paoli a Reggio Emilia, ci mostra che fedeltà al Vangelo e amore al povero sono le vere strade maestre per operare continuamente innovazioni là dove si è posti a vivere: solo così la memoria può diventare profezia, il ricordo trasformarsi in futuro e l’opera educativa essere scuola di vita in cui l’alunno è una persona al centro del processo educativo in vista di un bene superiore da conseguire. Eventi in occasione…
22 DICEMBRE 2012 / 6 GENNAIO 2013 - "Ovunque tu sei - La musica e il canto degli uomini e degli angeli" - inaugurata l'8 dicembre 2012 e aperta fino al 20 gennaio 2013 - è realizzata in collaborazione con la Fondazione Famiglia Sarzi. L'allestimento è a cura di Nadia Calzolari, responsabile delle attività del Polo Culturale dei Cappuccini di Reggio Emilia. Il percorso espositivo comprende gli elaborati dei bambini sul tema degli angeli e della musica natalizia - realizzati da una ventina di classi delle scuole elementari e da due scuole dell'infanzia di Reggio Emilia e provincia - e numerosi burattini di Otello Sarzi (1922 - 2001) ispirati alle opere musicali "Il flauto magico", "Il maestro di cappella", "Mavra" e "Pierino e il lupo". La mostra è, quindi, anche…
SETTEMBRE / NOVEMBRE 2012 - La personale "Sulle tracce di Francesco" ha proposto numerose opere dell'artista nata ad Alfonsine di Ravenna. Elisa Morelli vive e lavora a Faenza, dipinge dall'età di quattordici anni ed è stata a lungo docente. Ha realizzato sculture a tema religioso per il santuario di Casticciano (Forlì), per la chiesa parrocchiale di Fratta Terme, per il santuario della Madonna dei Cappuccini di S. Agata Feltria (RN), iniziando così un percorso di studi francescano, che è ancora in atto. Per la casa “Frate Leone” dei Padri Cappuccini di Vignola ha interpretato la “Via Christi” compiuta da S. Francesco con sculture di ceramica che rappresentano sei momenti salienti: L’ultima Cena, Il Crocifisso di S. Damiano, Il Cantico delle creature, Francesco e il Crocifisso di S. Damiano, Il bacio…
8 MAGGIO / 24 GIUGNO 2012 - Diciassette fotografi, 16 alla ricerca di nuovi spazi di vita comune e 1 tra i lavoratori "schiavi" della miniera di Sierra Pelada, in Brasile. Sono le proposte per Fotografia Europea 2012 del Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia che, accoglie nei propri spazi espositivi opere e artisti in occasione della rassegna internazionale. Con "Agorà" gli autori del Circolo degli Artisti hanno condotto una ricerca sul campo, dai luoghi del passato alle piazze virtuali del nostro presente. La mostra "Cultura libera te" di Ermanno Foroni racconta, invece, la realtà dei garimpeiros, cercatori d'oro della grande miniera a cielo aperto di Sierra Pelada, in Brasile; persone abbrutite dalla fatica e ricoperte dal fango che trasportano in sacchi sulle spalle, in condizioni prive di ogni sicurezza. La…
FEBBRAIO / APRILE 2012 - Una mostra per il quarto centenario della morte di s. Giuseppe da Leonessa. Il santo cappuccino, con il suo forte spirito umanitario, è senza dubbio uno dei personaggi più significativi nell'opera di sostegno ai poveri tra il XVI e il XVII secolo. La sua azione a favore della diffusione dei "Monti di Pietà" e soprattutto dei "Monti frumentari" occupa buona parte della sua vita e costituisce un tratto saliente della sua opera letteraria. La mostra - a cura di Nadia Calzolari e Gabriele Fabbrici - intende proporre una riflessione sulla vita e l'opera del Santo, ripercorrendone l'iconografia, inserendola nel più ampio contesto storico-economico del fenomeno della diffusione dei Monti di Pietà e dei Monti Frumentari, riservando una particolare attenzione anche alle dinamiche economiche contemporanee e…
DICEMBRE 2011 / FEBBRAIO 2012 - La mostra "Ovunque tu sei - Presepi dal mondo dei bambini e da mondi lontani" propone fino al 2 febbraio 2012 una selezione di presepi provenienti dai Paesi delle missioni cappuccine e dal patrimonio del Polo Culturale dei Frati Cappuccini dell'Emilia-Romagna, presepi realizzati da scuole dell'infanzia ed elementari e una trentina di cartelloni natalizi prodotti negli anni da alunni e studenti della Scuola San Vincenzo de' Paoli di Reggio Emilia. I presepi dei Cappuccini sono realizzati in ebano, olivo, cartapesta, latta, ceramica, vetro e altri materiali; alcuni esemplari sono particolarmente interessanti e risalgono al '700 e '800, diversi presepi provengono da Paesi africani e dalla Tanzania arrivano, ad esempio, un presepe intagliato in un tronco e alcune figure di donne in ebano che recano…
SETTEMBRE / NOVEMBRE 2011 - In occasione della terza edizione del Festival Francescano - organizzata dal 23 al 25 settembre all'insegna del 150° dell'Unità d'Italia - il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia propone un interessante allestimento articolato in due aree: la prima offre spunti di riflessione sulla straordinaria vita di San Francesco d'Assisi, tratti dalle "Fonti Francescane", la seconda ospita la mostra fotografica del progetto "Italica 150", realizzato dal gruppo "Francigena XXI" di Enrico Brizzi, autore del famosissimo romanzo "Jack Frusciante è uscito dal gruppo". Che cosa accomuna le due proposte? Il desiderio di scoprire attraverso il cammino le motivazioni profonde del proprio esistere affascina da sempre l’uomo di ieri e di oggi. L’essere pellegrino, homo viator, on the road, è l’immagine di chi si chiede: chi sono? Da…
MAGGIO 2011 - Anche il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia partecipa sabato 14 maggio all'edizione 2011 de “La Notte dei Musei”, grande evento a carattere europeo nato con l'obiettivo di diffondere la conoscenza del patrimonio culturale presso il più ampio numero di cittadini, venendo incontro alle persone che hanno difficoltà a fruirne nel normale orario di visita. Gli eventi reggiani sono realizzati con il coordinamento generale dei Musei Civici di Reggio Emilia. L'esposizione "Sulla scia del serpente" propone un contatto con la realtà missionaria dei Frati Cappuccini dell'Emilia-Romagna. "Sulla scia del serpente" Quando: sabato 14 maggio 2011 Orari: Dalle ore 16 alle ore 24 Dove: Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia, Via Ferrari Bonini, 6 INFO Tel. 0522 58.07.20  - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
MAGGIO/ GIUGNO 2011 - Il lavoro fotografico, proposto nell'ambito di Fotografia Europea 2011, vuole presentare in maniera intima l’ultimo passaggio di un tipo di esistenza che nel presente incontra la sua conclusione. Per fare questo è stato scelto un punto di vista inusuale, che permettesse di distanziarsi dall’epopea della forza fisica o che perlomeno recuperasse questa idea diluendola pur sempre in un corpo, ma di tutt’altra fattezza, ovvero in un corpo di donna attraverso la figura femminile. A cura di Arch. Nadia Calzolari - Inaugurazione: venerdì 6 maggio alle 18.00 in presenza dell’artista - Sedi e Orari: Via Ferrari Bonini 6 - Reggio Emilia   La mostra è aperta: il 6, 7, 8 maggio come da calendario generale di Fotografia Europea; il 14 maggio dalle 16.00 alle 24.00; dal 9…
APRILE 2011 - La mostra offre una selezione di legature tratte dai fondi librari settecenteschi dei conventi cappuccini dell'ex Provincia Parmense, recentemente acquisiti dalla Biblioteca dei Cappuccini di Bologna. L'allestimento propone diversi esempi della produzione di legature nel XVIII secolo, dalla fascia "alta" del mercato, quella delle legature di lusso, fino alle legature provvisorie, più semplici e dimesse. Franco Caroselli - docente di Storia dell’Arte presso il Liceo Artistico Gaetano Chierici di Reggio Emilia - ha condotto per due anni una ricerca che ha portato alla realizzazione del libro "Legature del Settecento nella Biblioteca Provinciale dei Cappuccini di Bologna - I fondi dei conventi emiliani". Sulla base della ricerca condotta dallo studioso è stata allestita presso il Museo dei Cappuccini (Via Ferrari Bonini, 6) la mostra "Legati per essere lib(e)ri"…
NOVEMBRE 2010 / FEBBRAIO 2011 - Orologi da torre, da nicchia, da comodino, da colonna, a lanterna, da edificio; sveglie da carrozza, pendole francesi e, ancora, campane, sabbiere, libri e strumenti utilizzati per disegnare splendide meridiane. Esemplari conservati attraverso i secoli nei conventi dei Frati Cappuccini dell'Emilia-Romagna o da fortunati collezionisti privati. Fino al 27 febbraio 2011 il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia (Via Ferrari Bonini, 6) propone un viaggio affascinante attraverso il tempo e i suoi significati con la mostra “Tempo al Tempo” che ha come sottotitolo “Tutto fugge e non s'arresta un'ora. Cogli l'attimo”, felice sintesi del sonetto “In vita di Madonna Laura” del Petrarca e del celebre “Carpe Diem” del poeta Orazio. Il “cuore” dell'allestimento sono una cinquantina di orologi datati tra il XV e il…
SETTEMBRE / OTTOBRE 2010 - Il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia propone una mostra con videoinstallazione sulla tavola dipinta del XIII secolo conservata nella cappella della basilica di Santa Croce a Firenze dalla quale prende il nome, la cappella Bardi appunto. L'opera, di stile bizantino e autore ignoto, è la più dettagliata tra quelle conosciute e giunte ai giorni nostri perché comprende venti scene dipinte intorno alla figura di San Francesco che comunicano alcuni aspetti concreti del messaggio francescano, come la povertà e l'umiltà; alcune di queste scene non saranno mai più rappresentate in altre tavole. La mostra, "L'oro del povero - l’abbraccio con il mondo nel Francesco della Pala Bardi" - realizzata dal Museo dei Cappuccini per il Festival Francescano 2010 - è articolata in quattro sale che…
MAGGIO 2010 - Il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia torna ad essere protagonista di “Fotografia Europea”: la quinta edizione della rassegna internazionale promossa dal Comune di Reggio Emilia (dedicata quest’anno al tema dell’incanto) ha individuato ancora una volta gli spazi espositivi di Via Ferrari Bonini come uno dei luoghi-chiave per l’evento che richiama in città migliaia di visitatori. Dal 7 maggio al 13 giugno la mostra “Al di là delle apparenze opache” propone opere di 17 autori italiani e stranieri. Come spiega la curatrice Gigliola Foschi: “Tramite strategie visive e progettuali estremamente diversificate, capaci di creare una sorta di spostamento laterale o di spiazzamento rispetto a quello che abitualmente vediamo, le opere di questi autori divengono spazi di scoperta e d’incanto in cui la realtà non appare più nella…
APRILE 2010 - Gioielli, design di opere preziose e di arredo, sculture, progetti e interventi di restauro “storico” per la città: dal 1° al 22 aprile il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia ospita la mostra “Idee preziose: il Chierici crea”, retrospettiva degli ultimi 50 anni di operatività della sezione Oreficeria e Metalli dell’Istituto Statale d’Arte Gaetano Chierici. Un evento che segna una svolta nella gestione del patrimonio culturale e artistico della città, frutto della collaborazione tra il Museo e l’Istituto d’arte. In mostra (ingresso libero, dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 17, chiusa il lunedì) un centinaio di opere progettate e realizzate all’interno del Chierici che, per la loro preziosità, l’alta qualità tecnica accompagnano il visitatore in un percorso inedito quanto affascinante e…
MARZO 2010 - Una scuola unica al mondo e diversa da tutte le altre: diversa negli orari, negli obiettivi, nei metodi e nei contenuti. Era la scuola di Barbiana dove don Lorenzo Milani (1923-1967) portò avanti un percorso educativo, scolastico e religioso a 360 gradi per molti versi irripetibile. Partendo dalle sollcitazioni contenute in “Lettera ad una professoressa” intere generazioni di studenti ed insegnanti hanno cercato di vivere e praticare i valori di una scuola per tutti, senza discriminazioni. La storia di quest’esperienza, che ha segnato profondamente la scuola italiana, viene proposta dal 10 al 28 marzo attraverso la mostra itinerante “Barbiana: il silenzio diventa voce” a cura della Fondazione don Lorenzo Milani. In 27 pannelli di grandi dimensioni, con foto d‘epoca completate da pensieri estrapolati dagli scritti di don…
DICEMBRE 2009 - Piccolo come l’unghia di un dito, fatto di pasta o di legno, con l’orso polare oppure il lama. Stili e materiali diversi, ma per tutti una caratteristica comune: essere molto piccoli, a volte minuscoli. Sono gli oltre 300 mini presepi, provenienti da ogni parte del mondo, che dal 5 dicembre al 2 febbraio 2010 è possibile ammirare presso il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia (Via Ferrari Bonini, 6) nell’esposizione “Uno per tutti e tutti per uno”; il titolo, capovolgendo il nobile motto dei moschettieri di Dumas, sottolinea efficacemente come Gesù sia nato per tutti, mentre tutti i presepi, anche se molto diversi tra loro, abbiano al centro il Salvatore del mondo. I presepi fanno parte della collezione di una signora di Santarcangelo di Romagna, cresciuta in…
SETTEMBRE 2009 - In occasione della prima edizione del Festival Francescano, il progetto vuole rilanciare un messaggio di pace con il linguaggio che solo gli artisti sanno esprimere. In mostra una trentina di opere pittoriche tra il XVI e il XX secolo e anche alcuni oggetti tradizionalmente in uso nella vita quotidiana cappuccina. I dipinti, tutti ispirati alla figura del Santo di Assisi, provengono dai conventi e dal patrimonio museale dei Cappuccini dell'Emilia Romagna; in primo piano l’opera del Guercino, datata 1632, raffigurante San Francesco che riceve le stimmate e proveniente dalla Chiesa dei Cappuccini di Piacenza. Il percorso espositivo è articolato in quattro sezioni: “Francesco: il bambino ed i bambini”, “Le stigmate: il segreto della sofferenza”, “Vita e preghiera: un binomio vincente”, “La morte: una sorella da cantare”
APRILE 2009 - Il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia propone da sabato 18 aprile a domenica 14 giugno la mostra di Andrea Jori "Il ciclo della vita" a cura del critico d’arte Stefania Provinciali. Allestita nei due saloni centrali del Museo di via Ferrari Bonini 6, l’esposizione raccoglie opere scelte dell’artista mantovano, secondo un percorso che tiene conto di un messaggio poetico, artistico e di contenuto che vuole approfondire la vicenda umana nel suo alternarsi di fasi e stagioni di vita, partendo dall’"uomo qualunque", quello che è in ciascuno di noi: due grandi installazioni composte da più opere in "metavetrato", tecnica unica ideata e realizzata dallo scultore, dai titoli allusivi: Metamorfosi e Cosmogonia. Metamorfosi significa per lo scultore trasformazione dell’uomo e nell’uomo. Rappresenta il trascorrere del tempo, le età…
DICEMBRE 2008 - Dal 16 dicembre 2008 al 15 febbraio 2009 il Museo dei Cappuccini di Reggio Emilia propone la mostra fotografica “In principio… il sorriso, quando il cielo bacia la terra”, il cui tema centrale è il sorriso come espressione della profondità dell’essere uomini e delle dimensioni di infinito che si racchiudono in noi. La mostra propone singolari scatti fotografici del correggese Pietro Parmiggiani, in cui sono ritratti visi e particolari de “Il Presepe”, gruppo in stucco policromo del 1769 di Fra Stefano da Carpi, ancora oggi all’interno della chiesa dei cappuccini di Modena, sua collocazione originaria. Le rappresentazioni di Fra Stefano da Carpi (1710-1796), poliedrico artista cappuccino, sono un esempio di arte in cui l’umanità ed il linguaggio degli affetti hanno un ruolo predominante. Esperto nelle tecniche della…
DICEMBRE 2007 - In occasione dell’inaugurazione della nuova Biblioteca e del nuovo Museo dei Beni Culturali Cappuccini di Reggio Emilia, viene allestita una mostra unica che svela per la prima volta al pubblico i grandi tesori custoditi negli archivi dell’Ordine. Quaranta volumi risalenti al XVII e XVIII secolo proposti in un percorso espositivo che guida il visitatore in un viaggio tra opere dedicate alla filosofia, alla teologia, alla retorica, all’architettura, alla geografia e a ogni campo del sapere. Scritte da frati Cappuccini che nel corso dei secoli si sono dedicati allo studio e alla catalogazione, le opere esposte sono una testimonianza di come tra i frati e il libro si sia instaurato un rapporto secolare ancora oggi in grado di coinvolgere e stupire. I Cappuccini e il libro raccoglie per…

sandalo-piccoloBeni Culturali Frati Cappuccini
Museo  tel. 0522. 580720 -   Biblioteca  tel. 0522. 453733 - Cinema Cristallo 0522. 431697        Privacy & Cookies